L'arte evoca relazioni inconsce superando i limiti della ragione.