Ogni essere umano ha certi interessi (bisogni, desideri, pulsioni, volontà, piani, progetti, strategie, motivazioni ecc.). Immaginiamo di avere a disposizione un grafico in cui si mostrano le concordanze e le discordanze di interessi per ogni possibile coppia di esseri umani viventi. E immaginiamo che un computer possa calcolare per ogni persona esistente, quelle con cui esiste la massima concordanza di interessi rispetto ai nostri.

Nell'attesa che una futura tecnologia ci consenta di ottenere quanto sopra esposto, possiamo intuire o stimare quanta concordanza o discordanza di interessi ci sia tra noi e qualsiasi altra persona.

Se tra due persone c’è un sufficiente grado di concordanza di interessi, tra esse può stabilirsi una relazione di cooperazione, altrimenti si ha una relazione di indifferenza, di competizione o di ostilità.

E’ perciò opportuno chiedersi, per ogni persona che incontriamo o che conosciamo, quale sia il grado di concordanza di interessi rispetto ai nostri e analizzare sia gli interessi concordi, sia quelli discordi.