Se vuoi piacere agli altri, devi prevalentemente essere, pensare, sentire, desiderare e comportarti come piace a loro. Altrimenti devi agire in modo tale che lo credano. La vita sociale si regge su tale finzione, poiché siamo interdipendenti e non possiamo soddisfare i nostri bisogni senza la collaborazione altrui, che è discrezionale. Per ottenere tale collaborazione (se non riusciamo a ottenerla con altri mezzi) abbiamo dunque bisogno di piacere agli altri.