Il comportamento di un essere vivente è dettato dalle sue abituali modalità di interazione.

Ogni essere vivente interagisce abitualmente con il resto del mondo secondo regole di interazione (cioè preferenze, tendenze, criteri di scelta, logiche, algoritmi) che lo caratterizzano.

Tali regole sono il risultato di apprendimenti (attraverso le proprie esperienze) sulla base di predisposizioni innate.

Quanto più evoluta è una specie biologica, tanto più importanti, complessi e lunghi sono i processi di apprendimento che determinano le particolari regole di interazione di ciascun individuo della specie stessa.

Per interagire produttivamente con un certo essere vivente occorre pertanto conoscere e rispettare le sue regole di interazione (innate e apprese).