L'homo sapiens, come tutti sanno, ha capacità cognitive che gli altri animali non hanno. Questo fatto comporta ovviamente molti vantaggi, ma anche lo svantaggio di prevedere la sofferenza e la morte, e di averne paura, quindi di soffrirne per "anticipazione".

La religioni hanno fatto leva su tali paure mediante promesse e minacce capaci di alleviarle o aumentarle. A chi si sottomette alle divinità e ai loro rappresentanti le religioni promettono la (futura) liberazione dalla sofferenza e dalla morte, mentre a chi non si sottomette promettono l'inferno. Grazie a queste promesse e minacce le religioni hanno prosperato e continuano a prosperare, finché qualcuno ci crederà.

Gli altri animali hanno il vantaggio di non essere indottrinabili e quindi di non poter apprendere la paura dell'inferno.