Quanto più uno è ignorante, tanto più si crede sapiente.