Le parole, se uno le sa usare, possono essere anche carezze o pugnalate.