L'uomo non ha bisogno di verità, ma di condivisione di narrazioni, vere o false che siano.