Il comportamento umano consiste nell'evitamento del dolore e nella ricerca del piacere nelle loro varie forme, più o meno fisiche, psichiche, reali o ipotetiche. Un algoritmo inconscio, basato su una mappa cognitivo-emotiva, associa ad ogni situazione e opzione di comportamento una valenza sentimentale, ovvero una anticipazione di dolore e/o piacere, che determina le azioni del soggetto momento per momento in relazione alla situazione percepita.

Il dolore e il piacere sono i mezzi mediante i quali la natura, ovvero i nostri geni, ci costringono a fare il nostro dovere naturale, che consiste nel garantire la conservazione della nostra specie.

E' utile, dunque, chiederci quali situazioni sono associate a piacere e quali a dolore, come si formano tali associazioni e in quale misura possono essere cambiate, perché da esse dipende il comportamento dei singoli e la qualità della vita sociale ovvero delle interazioni tra umani.