La gente considera i diversi come malati, inferiori o arroganti, mai superiori.